RELAX

NATURA

CULTURA

AVVENTURA

ITINERARI

Botswana

Il Botswana è un gioiello di conservazione, con aree protette che offrono un rifugio per una ricca biodiversità. Esplorate il Delta dell’Okavango in mokoro, osservate la fauna selvaggia in un safari e scoprite la magia di una natura incontaminata.

ESPERIENZE

Situato nel cuore dell’Africa meridionale, si tratta di un paese noto per la sua straordinaria bellezza naturale, dalla ricca fauna selvatica e la lussureggiante vegetazione: tra le vaste e remote aree selvagge del Botswana, il Parco Nazionale Chobe, celebre per la presenza di elefanti, e il Delta dell’Okavango, un ambiente di isole, lagune e canali in cui si concentrano varie specie di animali, percorribile mediante un safari in auto o in una tradizionale piroga (mokoro).

Esplorando la magia selvaggia del Parco nazionale del Chobe

Il Parco Nazionale del Chobe si distingue come una delle gemme naturalistiche più affascinanti del Botswana, offrendo ai visitatori un’autentica immersione nella selvaggia natura africana. Il suo nome è legato al fiume Chobe, che delimita la sua parte settentrionale. Lungo le sue sponde, dense foreste accolgono elefanti e bufali, mentre la rara antilope puku popola l’area, contribuendo a rendere l’esperienza unica e memorabile.

Sulle orme del Delta dell'Okavango, nel cuore del Botswana

In un intricato labirinto di canali, laghi e isole, si snoda il più grande delta interno del mondo, formato dal fiume Okavango che non raggiunge mai l’oceano ma si perde fra le dune sabbiose del Kalahari. L’area che costeggia il Delta si popola puntualmente di un grande numero di animali, permettendo così ai viaggiatori di ammirare da vicino elefanti, antilopi, zebre, giraffe e anche coccodrilli.

Il tesoro geologico e naturale di Kubu Island

In un immenso deserto di sale, nel Parco Nazionale Makgadikgadi, è possibile scorgere Kubu Island: un’isola caratterizzata da massi di granito giganti che emergono da quelle che ormai sono le vestigia di un antico lago salato, prosciugatosi circa diecimila anni fa. L’area ospita anche una popolazione di baobab, e possiede per le popolazioni locali un significato culturale, oltre che spirituale.

Victoria Falls: “Il fumo tuonante”

Conosciute localmente come “Mosi-oa-Tunya” (il fumo che tuona), le cascate si trovano sul fiume Zambesi, al confine settentrionale dello Zimbabwe. Furono scoperte nel 1855 dall’esploratore scozzese Livingstone, che le ribattezzò Cascate Vittoria in onore della regina inglese. Per la loro bellezza attirano visitatori da ogni parte del mondo, e sono facilmente raggiungibili dal Botswana, che offre punti di accesso a queste meraviglie naturali.

La Riserva Moremi

Si tratta di una delle aree in cui la flora e la fauna sono meglio conservate, questo perché in passato la riserva era territorio di caccia dei Batawana, una tribù che ha poi ceduto allo Stato una parte dei propri territori affinché diventassero riserva protetta. Si possono avvistare diverse tipologie di animali, e la possibilità di esplorare la zona riguarda safari sia terrestri che acquatici.

Sul sacro sito di Tsodilo Hills

Questo sito è un’importante area archeologica sita nel nord-ovest del Botswana, ritenuta sacra da diverse comunità locali, incluso il popolo San, e ne fanno parte quattro colline di granito: Tsodilo, Sheperd’s Rock, Female Hill e Child Hill. La sua principale attrazione è costituita da numerose pitture rupestri che raffigurano animali, figure umane e simboli mistici.

A contatto con la cultura San

Noti anche come Boscimani, i San sono un’antica popolazione indigena del continente africano, tradizionalmente costituita da cacciatori-raccoglitori nomadi, che hanno fatto di queste attività le basi per la loro sopravvivenza: a testimonianza di questi costumi, sono note le loro pitture rupestri, molte delle quali risalgono a migliaia di anni fa e raffigurano scene di vita quotidiana.

HOTELS

Mark Williams
Savute Elephant Lodge, A Belmond Safari
Scopri di più
Mark Williams
Eagle Island Lodge, A Belmond Safari
Scopri di più

ABBINAMENTI PERFETTI

Nell’arte del viaggiare, l’abbinamento di destinazioni complementari può trasformare una semplice vacanza in un’avventura ricca e sfaccettata. Pensate di poter assaporare la quiete di un’isola remota, e poi, con un breve volo, ritrovarvi ad esplorare l’effervescente vita di una metropoli cosmopolita. Ogni luogo visitato vi regala una nuova prospettiva, una diversa palette di esperienze, dai rilassanti ritiri in spiagge paradisiache ai trekking avventurosi su vette imponenti. Questo tipo di viaggio è ideale per coloro che desiderano l’intimità di paesaggi incontaminati seguiti dall’energia di ambienti urbani, o per chi sogna di immergersi prima in una cultura millenaria e poi di rilassarsi in lussuosi resort. Con mete complementari, ogni giorno è un nuovo capitolo di scoperte, storie e ricordi indimenticabili.

Seychelles